MACRAME’: L’ANTICO DIVENTA TENDENZA

MACRAME’: L’ANTICO DIVENTA TENDENZA

E’ ufficiale: torna di moda il macramè, l’arte di ” 𝘤𝘳𝘦𝘢𝘳𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘪 𝘧𝘪𝘭𝘪 𝘢𝘯𝘯𝘰𝘥𝘢𝘵𝘪 “.

Ebbene sì, quest’arte così 𝐚𝐧𝐭𝐢𝐜𝐚 e 𝐫𝐢𝐜𝐜𝐚 𝐝𝐢 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚, riesce ad appassionare tutti, anche i giovanissimi grazie al potere dei social network.

Dai 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐥𝐞𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝’𝐚𝐫𝐫𝐞𝐝𝐨, alle 𝐜𝐚𝐥𝐳𝐚𝐭𝐮𝐫𝐞 passando per i 𝐠𝐢𝐨𝐢𝐞𝐥𝐥𝐢, acquista uno stile sbarazzino e contemporaneo, lontano dai pizzi elaborati delle nostre nonne!

La magia del macramè sta proprio nel non poter essere replicato dalle macchine ma, anzi, nasce e prende forma da mani esperte che danno vita ad un 𝐠𝐢𝐨𝐜𝐨 𝐝𝐢 𝐢𝐧𝐭𝐫𝐞𝐜𝐜𝐢 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐫𝐞𝐩𝐥𝐢𝐜𝐚𝐛𝐢𝐥𝐞.

Ma in cosa consiste?

Più nello specifico, il macramé si ottiene annodando a mano, senza usare ago e filo, le fibre tessili scelte per ogni opera che possono essere di vario materiale ad esempio 𝐣𝐮𝐭𝐚, 𝐥𝐢𝐧𝐨, 𝐜𝐨𝐭𝐨𝐧𝐞 e 𝐥𝐚𝐧𝐚.

 Si creano così dei ricami a mano che danno vita a infiniti elementi di decoro o di abbigliamento dallo stile boho-chic.

Come nasce?

La sua origine non si conosce con certezza ma è evidente l’𝐢𝐧𝐟𝐥𝐮𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐚𝐫𝐚𝐛𝐚 data l’espressione stessa macramè.

Questo denominazione deriva infatti dall’unione di due parole di origine araba ‘mahrana’ e ‘rame’ che significano rispettivamente ‘frangia’ e ‘nodo’.

Ci sono studiosi però che affermano un’origine ben più remota. Sembra infatti che già i 𝐒𝐮𝐦𝐞𝐫𝐢 𝐧𝐞𝐥 𝟑𝟎𝟎𝟎 𝐚.𝐂.usassero questa tecnica per designare corredi nuziali e arredi ecclesiastici.

Secondo la leggenda popolare invece, questa tecnica sarebbe stata poi 𝐢𝐦𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐭𝐚 𝐢𝐧 𝐄𝐮𝐫𝐨𝐩𝐚 𝐚 𝐆𝐞𝐧𝐨𝐯𝐚 𝐧𝐞𝐥 𝐗𝐈 𝐬𝐞𝐜𝐨𝐥𝐨 𝐝𝐚𝐢 𝐦𝐚𝐫𝐢𝐧𝐚𝐢.

Si dice infatti che praticassero una tecnica nota come “𝗹𝗲𝗴𝗮𝘁𝘂𝗿𝗮 𝗾𝘂𝗮𝗱𝗿𝗮”, tipica del macramè, per passare il tempo nelle lunghe ore trascorse in mare.

https://trama-e-ordito.blogspot.com/2017/07/macrame.html

Realizzavano amache, cinture, borse e 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐨 𝐜𝐢ò 𝐜𝐡𝐞 𝐩𝐨𝐭𝐞𝐬𝐬𝐞 𝐞𝐬𝐬𝐞𝐫𝐞 𝐛𝐚𝐫𝐚𝐭𝐭𝐚𝐭𝐨 per avere in cambio vitto e alloggio nei paesi di approdo.

In effetti in Liguria il macramè è stato così amato e praticato nel tempo da rientrare 𝐧𝐞𝐥𝐥’𝐚𝐫𝐭𝐢𝐠𝐢𝐚𝐧𝐚𝐭𝐨 𝐭𝐢𝐩𝐢𝐜𝐨 𝐥𝐨𝐜𝐚𝐥𝐞.

Perché spopola tra i giovani?

Perché 𝐚𝐬𝐬𝐮𝐦𝐞 𝐮𝐧𝐚 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐚 𝐯𝐞𝐬𝐭𝐞 conservando il suo fascino: il macramè ora è di chi sceglie di sostenere l’ 𝐞𝐜𝐨𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐢𝐛𝐢𝐥𝐢𝐭à e vuole esaltare la particolarità dell’𝘩𝘢𝘯𝘥𝘮𝘢𝘥𝘦.

E’ molto 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐮𝐬𝐨 𝐢𝐧 𝐒𝐩𝐚𝐠𝐧𝐚 ma sta prendendo piede ovunque grazie anche ai tutorial diffusi in rete, facilmente replicabili da tutti.

Basta un pizzico di curiosità, passione e amore per la manodopera!

1 commento

comments user
Morena Trilly

Arte che si trasforma in poesia ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.