PASSIONE AMIGURUMI

PASSIONE AMIGURUMI

Si inizia per gioco a realizzarli e poi diventa una passione di cui non si riesce più a fare a meno: sono gli Amigurumi. Come decoro negli angoli di casa o come intrattenimento per i più piccini, se ne possono realizzare di ogni, basta avere un ingrediente con sé: l’amore per l’uncinetto!

Questi adorabili pupazzetti handmade, si sa, sono così in voga e amati da grandi e piccini che proprio non si può fare a meno di curiosare su Internet per riproporli.

Ma cos’è un amigurumi e come nasce?

La tecnica dell’amigurumi nasce in Giappone e infatti il termine deriva propria dall’unione di due parole giapponesi: ami (lavorare a maglia) e nuigurumi ( peluche) e letteralmente significa “giocattoli lavorati all’uncinetto”.

Inizialmente nasce con lo scopo di creare semplici pupazzi fatti a mano, ma poi col tempo si evolve e trova applicazione negli ambiti più disparati.

Dalle bomboniere, ai portachiavi, dalle decorazioni per culle agli ornamenti floreali per la casa, è ormai un vero passe-partout per tutte le occasioni.

A guardarli sembra difficile riproporli, ma se si ha la passione per il lavoro a maglia, provarci sarà un piacere!

Spesso infatti si inizia per gioco per poi ritrovarsi ad avere una vera e propria passione da esprimere in ogni angolo della casa.

Vuoi diventare un esperto di amigurumi?

E’ semplice: come prima cosa dovrai munirti di un filato (in lana o cotone) e di un uncinetto abbastanza sottile, l’ideale è un 3-4, in modo da creare una struttura che non faccia fuoriuscire l’imbottitura.

La scelta del materiale è vasta e ancor di più le idee… dagli animaletti, alle piantine, ai personaggi dei cartoon, chi più ne ha più ne metta!

Ma hai pensato a quale sia il filato più adatto?

Ebbene sì, non tutti sono indicati per le pelli molto delicate, così come non tutti i colori stimolano la creatività e il gioco.

Ecco perché quando si tratta di amigurumi destinati ai bambini, l’ideale sarebbe un filato 100% cotone e dalla colorazione che  stimoli, ad esempio, il buonumore e la positività.

Che sia maschietto o femminuccia, è proprio il verde in tutte le sue tonalità ad essere il colore più adatto.

Non resta quindi che prendere ispirazione e tuffarsi nel mondo del knitting.

Il metodo migliore per cimentarsi?

Con un video-tutorial che ti mostri passo passo come realizzarne uno, seguendo visivamente i semplici passaggi.

Come questo grazioso riccio amigurumi a prova di principianti!

Tutorial de “La Fata Tuttofare- riccio amigurumi

Vedrai che c’è un punto di partenza fondamentale per quasi ogni creazione amigurumi che è l’anello magico: un sistema di avvio dei lavori circolari a uncinetto che segna il “punto di inizio” del lavoro.

Ma la magia sta anche in un altro motivo: è un punto che resiste alle sollecitazioni durante il lavoro e che quindi non si allarga rendendo fastidioso il percorso.

Fondamentale no?

Imparare a farlo è semplice, ti basterà seguire questi semplici passaggi del prossimo video-tutorial e vedrai che ti tornerà utile per tanti altri lavori handmade!

Scuola uncinetto: Fata Tuttofare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *