Cos’è l’Armocromia?

Cos’è l’Armocromia?

Che sia uno degli argomenti più in voga del momento non c’è alcun dubbio: di cosa stiamo parlando? Ma è ovvio, dell’Armocromia!

Prima di addentrarci nel suo mondo magico che affascina ed incuriosisce, vediamo cos’è, come nasce e soprattutto… Perché non riuscirai più a farne a meno.

Più che una scienza, si tratta di un mix di discipline che si fondano sull’analisi del colore.

Il suo compito è, appunto, creare “armonia” nella scelta dei colori e nel loro accostamento, a partire dai nostri capi da indossare, agli accessori fino anche al make-up per valorizzare la nostra immagine (ed in particolare il viso).

Nonostante sembri materia di discussione ai suoi albori, in realtà la sua prima diffusione avviene già tra gli anni ’70 e ’80.

Sono anni in cui la valorizzazione del volto tramite il colore ideale si diffonde nel cinema e le costumiste di Hollywood iniziano a prestare particolare attenzione a quei colori particolarmente indicati per alcuni incarnati, colore di occhi e di capelli.

Come faccio a scoprire la mia palette ideale?

Pochi sanno che non è così semplice definirla poiché ognuno di noi è unico nel suo genere, colori compresi, e che quindi non esiste un unica modalità per definirlo.

Esistono diversi metodi e approcci all’analisi del colore che richiedono una consulenza diretta da veri esperti nella consulenza di immagine.

Ma nel frattempo ci sono delle regole base che potrebbero senz’altro indirizzarci verso i nostri colori “amici”, quelli che ci valorizzano al meglio, e allontanarci per sempre dai “nemici” che spesso tendono a spegnerci e/o “invecchiarci”. Vediamole:

Le 4 regole dell’Armocromia sono:

1. Il sottotono della pelle

Si parte con l’individuare il proprio sottotono di pelle ossia il colore di fondo della carnagione, per capire se è caldo oppure freddo.

2. Il valore cromatico

Vale a dire l’intensità dei colori da utilizzare. Se avete una pelle chiara e dei colori di capelli naturali ed occhi tenui, sarete valorizzati da colori chiari.

Se invece siete le classiche mediterranea dai colori scuri e intensi allora saranno i colori caldi i vostri alleati

3. Il contrasto

Può essere alto o basso e dipende dal colore di occhi e di capelli. Più nel dettaglio dipende da quanto “staccano” dalla pelle.

Ad esempio pelle chiara con occhi e capelli molto scuri ad esempio, creano un contrasto alto. Di conseguenza anche i colori e le fantasie andranno scelte a contrasto alto, viceversa per chi ha contrasto basso.

4. L’intensità

Quando si è “intense” si è valorizzate da colori altrettanto intensi e brillanti, quando si hanno colori più “soft” e quindi l’immagine risulta più delicata, ci si valorizza con tonalità più chiare e opache.

Ecco che nascono quattro tipi di palette differenti assimilabili ai colori delle quattro stagioni: la Primavera, l’Estate, l’Autunno, e l’Inverno con cui potersi identificare.

Scopri se anche tu fai parte della stagione Autunno cliccando QUI: https://www.megliodimaglia.com/2021/02/19/la-stagione-dorata-dellarmocromia/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.